Trentino Alto Adige: una terra di vini, spumanti e grappe

Paglia e bottigliaQuando si pensa al Trentino Alto Adige, la prima cosa che viene in mente sono le mele, ma questa regione propone altri ottimi prodotti della natura: si tratta dell’uva da cui si ricavano pregiati vini, rinomati spumanti e saporite grappe.

Vini e spumanti del Trentino

Il Trentino offre una discreta scelta di vini bianchi e alcuni rossi. Oltre il 70% delle vigne produce uva DOC, mentre il restante 30% è coperto da produzioni IGT: nello specifico, si trovano sette vitigni DOC e quattro IGT. Il Trentino possiede sia varietà autoctone di vitigni, sia alloctone. Nella prima categorie figurano: l’Enantio, il Lagrein, il Marzemino, il Nosiola, il Schiava e il Teroldego. Tra i bianchi di origine alloctona, cioè straniera, trovano ospitalità nel territorio le seguenti viti: Chardonnay, Pinot Grigio e Bianco, Müller Thurgau, Traminer Aromatico, Riesling Renano e Sauvignon Blanc. Tra i rossi alloctoni, che rappresentano la minoranza della produzione vitivinicola trentina, si annoverano: Merlot, Cabernet e Pinot Nero.
I vini rossi maggiormente prodotti in Trentino sono di origine autoctona, come il vino più famoso del territorio, il Marzemino. Per quanto riguarda gli spumanti, essi sono per lo più ricavati con il metodo classico, cioè quello che prevede la rifermentazione in bottiglia; solo una minima percentuale viene prodotta con il metodo Charmat.
Lo spumante classico viene realizzato quasi esclusivamente nella zona DOC di Trento, e rappresenta il 40% della produzione italiana di questo tipo di vino spumante. Inoltre è stata di recente riconosciuta la menzione di “Talento” per gli spumanti ottenuti con il metodo classico, secondo alcune particolari condizioni e solo da uve Chardonnay, Pinot Bianco e Pinot Nero. La produziona vitivinicola trentina ricopre un ruolo importantissimo nel mercato del vino italiano e per lo sviluppo economico della regione. Molto forte appare il comparto dell’export: i maggiori paesi importatori di vino e spumante trentini sono gli Stati Uniti, la Germania e la Gran Bretagna.

La Grappa Trentina

Il Trentino Alto Adige, tuttavia, non è solo una terra di vini e spumanti, bensì dalle uve del territorio si ricava anche la Grappa Trentina, la cui gradazione alcolica si attesta intorno ai 40/45 gradi. La grappa è un liquore che si ricava dalla distillazione della vinaccia, la buccia dell’uva. Nel caso della Grappa del Trentino, si tratta di solito di un distillato monovitigno ricavato da vinacce di uva fresca di una sola varietà.
I metodi più comuni di distillazione sono quelli discontinui a vapore e a bagnomaria; quest’ultimo porta il nome anche del suo inventore, Tullio Zadria. Esistono vari tipi di Grappa Trentina; la classificazione principale distingue le grappe in base all’età: la grappa appena distillata è detta “giovane”, dopo dodici mesi è definita “invecchiata”, mentre dopo ventiquattro mesi diventa “stravecchia”. Infine, le grappe possono anche essere aromatizzate con frutti, bacche, piante ed erbe aromatiche: un esempio è rappresentato dalla grappa al mirtillo, dal gusto forte e dolciastro.

Illustrazione: Africa Studio – FotoliaSimilar Posts:

Tags: , ,